La festa del Sole

Pubblicato il da vocelibera2011

http://us.123rf.com/400wm/400/400/ellione/ellione1011/ellione101100010/8152947-una-natura-verde-abete-natalizio.jpgÈ il 24 dicembre e tutti (moltissimi, almeno) sentono il dovere (ma sarà anche un vero piacere?) di scambiare auguri. Anche sui blog è tutto un proliferare di auguri più o meno fantasiosi.

Spero di essere perdonata se sarò una voce almeno parzialmente dissonante. Se ricevo un augurio affettuoso e simpatico, naturalmente lo ricambio; personalmente però vorrei fare qualcosa di un po' diverso.

 

Premetto che per me il Natale non ha alcun significato religioso, dal momento che sono atea e credo, come diceva il grandissimo Fabrizio De André, che Gesù "non fu altri che un uomo, come Dio passato alla storia".

La storia peraltro insegna che la festa cristiana del Natale si è sovrapposta ad una festa pagana preesistente, dedicata al Sol Invictus, celebrazione del principio della vita, il sole appunto.


E allora...

 

Il mio augurio, davvero sentito e sincero, va a tutti i bambini e i giovani del mondo, che rappresentano la luce della vita, la speranza dell'avvenire. Auguro loro di vivere in un mondo diverso, più umano e solidale; auguro loro di avere sempre la forza e l'entusiasmo per affrontare le difficoltà e di avere accanto sempre almeno una persona che li ami davvero.

 

Quanto agli adulti... Li invito a meditare, insieme a me, sugli errori commessi e sulle possibili soluzioni. Per contribuire, con azioni concrete, a regalare alle nuove generazioni l'unico dono che valga davvero: un mondo migliore.

Con tag personali

Commenta il post