La Tomba del Piccolo Principe

Pubblicato il da vocelibera2011

http://img1.ilgiornale.it/foto-id=846447-x=430-y=315-r31=0/principe.jpgVicino a Nasiriyah, in Iraq, un team di archeologi della Sapienza di Roma ha riportato alla luce delle tombe risalenti al III millennio a.C. Si tratta della prima missione di scavo autorizzata dall'Iraq dopo i recenti conflitti.


La spedizione, finanziata anche dalla donazione di un privato, interessa la regione di Abu Tbeirah, nell'Iraq meridionale, occupata nel III millennio a.C. dai Sumeri. Il sito ospitava, pare, un ampio insediamento.

Tra le sepolture spicca in particolare quella che, suggestivamente, gli archeologi hanno ribattezzato "Tomba del Piccolo Principe". Essa appartiene infatti ad un giovane morto, accompagnato da un ricco e raffinato corredo funebre (perle di cornalina, vasi di bronzo di cui uno a forma di nave...).

Questa stessa tomba ha consentito inoltre di ipotizzare quali fossero le procedure di seppellimento dei cadaveri e potrebbe dunque finalmente fare luce su aspetti finora ignoti delle pratiche funerarie dell'antica Mesopotamia.


In Iraq la guerra è ufficialmente conclusa, ma certo il Paese sta vivendo un difficilissimo dopoguerra, non privo anche di rinnovati scontri.

Piacerebbe poter considerare la missione archeologica della Sapienza come un segno di "normalità", ma di certo è troppo poco; e troppo presto. Forse potrebbe essere un inizio.

Commenta il post