"Uffizi da toccare"

Pubblicato il da vocelibera2011

http://www.neuroscienze.net/wp-content/uploads/2011/11/braille-reading.jpgRicorre oggi, 21 febbraio, la "Giornata nazionale del Braille", istituita per la prima volta nel 2007 e definita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano una “solennità civile”. La giornata vuole ricordare il geniale sistema di lettura tattile per non vedenti inventato da Louis Braille (1809-1852).

La data è stata scelta, non a caso, in modo che coincidesse con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall’Unesco.

 

Proprio oggi, in occasione della ricorrenza, sarà aperto al pubblico il nuovo progetto della Galleria degli Uffizi di Firenze dal titolo "Uffizi da toccare".http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQXFVRavrZERFBUrQVc6GDKUW2__pR_WH_922ejjZ2v7jEjlnlqVg

I destinatari sono i visitatori ciechi o ipovedenti, ai quali sarà offerta l'opportunità di ammirare gratuitamente, attraverso il tatto, 16 sculture classiche esposte nel museo. I visitatori saranno accompagnati da guide specializzate e dovranno indossare dei guanti monouso in lattice per poter toccare le opere. Le opere stesse sono inoltre accompagnate da descrizioni in Braille, sia in italiano che in inglese.

 

http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRqTLrlMSuaJKB20huct8UnNRHErRI14SjBj-UgDWfz7WqnHpGSmQIl cantante Aleandro Baldi ha inaugurato ieri il nuovo percorso del museo manifestando grande entusiasmo ed emozione.

 

L'iniziativa degli Uffizi si muove controcorrente rispetto ai passi indietro su lavoro, integrazione scolastica e indennità di accompagnamento lamentati recentissimamente dai ciechi italiani.

Il progetto è certamente piacevolissimo, culturalmente stimolante; ma non deve far dimenticare le questioni ben più sostanziali che riguardano i disabili. Oggi, domani e ogni giorno a seguire.

Con tag attualità

Commenta il post